AIOSS - Associazione Italiana Operatori Scientifici Subacquei

AIOSS

Associazione Italiana Operatori Scientifici Subacquei

Italiano English

 

Consiglio Direttivo 2016-2018

Presidente

Massimo Ponti, ecologo (massimo.ponti@unibo.it)

Nato a Forlì il 29 marzo 1970. Laureato in Scienze Ambientali, indirizzo marino, all’Università di Bologna nel 1996 e Dottore di Ricerca in Ecologia presso l’Università degli Studi di Parma nel 2001, si occupa di ecologia dei popolamenti bentonici sui fondi mobili e duri, sia naturali che artificiali, nonché di tecniche di ricerca scientifica subacquea presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali (C.I.R.S.A.) in Ravenna dell’Università di Bologna, ove è impiegato come Tecnico Laureato. È co-autore di 7 libri e numerosi articoli, sia divulgativi sia scientifici (13 con impact factor), nonché referee di 5 riviste internazionali. Ha svolto ricerche scientifiche subacquee in varie zone del Mediterraneo e mari tropicali. Nell’ambito di diversi progetti di ricerca collabora con istituti italiani e centri di ricerca internazionali tra cui: Centre for Estuarine and Marine Ecology (NIOO-KNAW, NL), Institute of Oceanography (HCMR, GR), Institute of Marine Biology of Crete (HCMR, GR), Institute of Oceanology of the Bulgarian Academy of Sciences (Varna, BG), Fisheries Research Institute of Kavala (GR), Ruder Boskovic Institute in Rovinj (HR), Marine Biology and Ecology Research Centre in Plymouth (UK), Natural History Museum of London (UK). È iscritto alla Società Italiana di Ecologia (S.It.E.), alla Società Italiana di Biologia Marina (S.I.B.M.), al Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare (CoNISMa), a Reef Check Italia - onlus (RCI) e a Estuarine and Coastal Sciences Association (E.C.S.A.). Collabora all’insegnamento nei corsi di “Metodologia della Ricerca Subacquea” per il corso di Laurea in Biologia Marina dell’Università di Bologna, e “Metodologie Scientifiche Subacquee” per il corso di Laurea in Biologia Marina dell’Università Politecnica delle Marche e del corso. Collaboratore nel Master in “Tropical Marine Biodiversity and Natural Products”, svoltosi nel 2007 e 2008 a Manado, Indonesia. Istruttore subacqueo attivo dal 1992 (M3 FIAS/CMAS), direttore del Centro Tecnico Territoriale di Bologna della Federazione Italiana Attività Subacquee dal 1999 al 2008. Tra le specialità: immersioni in grotta, in alta quota e sotto i ghiacci.

 

Vicepresidente

Carlo Cerrano, zoologo (c.cerrano@univpm.it)

Nato a Torino il 21 maggio 1967, è ricercatore presso il Dipartimento per lo studio del Territorio e delle sue Risorse (DIPTERIS) dell’Università di Genova. Si occupa di autoecologia e sistematica degli organismi del macrobenthos marino di substrato duro e, in particolare, di Poriferi e Cnidari. È autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche relative alla sistematica, morfologia ed ecologia di questi gruppi, di cui 130 su riviste con fattore d’impatto. Referee di 15 riviste internazionali con fattore di impatto. L’attività subacquea scientifica è condotta nell’ambito di diversi progetti nazionali e internazionali per studi sull’ecologia del benthos, oltre che nell’area mediterranea anche in quella antartica (Programma Nazionale di Ricerca in Antartide) e tropicale (Indonesia, Vietnam, Belize, Egitto). Le tematiche di cui si occupa sono relative alla biomineralogia ed alla bioerosione, all’influenza dei cambiamenti climatici sui cicli vitali e all’esplorazione della zona mesofotica. Istruttore subacqueo M3 FIAS/CMAS dal 1986. Presso l’Università di Genova è docente dei corsi: “Laboratorio di Zoologia” e “Risposte degli Organismi Marini agli stress climatici” per Scienze Biologiche; “Fauna delle Aree Marine Protette Liguri” per Scienze Naturali; “Eco-etologia” per Scienze Ambientali. Presso l’Università Politecnica delle Marche è docente dei corso “Metodologie Scientifiche Subacquee” per il corso di Laurea in Biologia Marina.

 

Segretario

Stefano Acunto, biologo (marea.sa@virgilio.it)

Nato a Rho (MI) il 18/10/1965, è laureato in Biologia e dottore di ricerca in “Scienze Ambientali: Ecologia Marina”. Dal 1992 collabora con l’Università di Pisa partecipando a numerosi progetti di ricerca in ambito nazionale ed internazionale occupandosi in particolare dei sistemi a Posidonia oceanica, di formazioni coralligene e di ecologia tropicale. È stato titolare dei corsi di “Scienza Subacquea” ed “Ecologia Applicata” ed è stato docente in numerosi corsi di formazione professionale per il conseguimento di qualifiche, riconosciute dalla Regione Toscana, per alcune delle quali è anche progettista. È specializzato in immersione scientifica e, dal 2000, fa parte del corpo docente della “International School for Scientific Diving – Anna Proietti-Zolla”, scuola della quale dal 2004 è membro del Comitato Scientifico. Svolgendo attività libero-professionale, ha acquisito una profonda esperienza nel campo dei survey ambientali, del campionamento biologico, della geofisica e dell’oceanografia collaborando con Aziende private, Enti e Centri di ricerca in Italia ed all’estero. Come divulgatore scientifico è autore di articoli su riviste a diffusione nazionale, di opuscoli illustrati e di documentari a tema naturalistico subacqueo andati in onda sulle reti RAI. È Istruttore Subacqueo M3-CMAS, Istruttore di Fotografia Subacquea, Subacqueo Scientifico CMAS, Operatore Video Subacqueo, Operatore BLS e Supervisore per la Sicurezza in Immersione CMAS.

 

Altri membri

Antonio Terlizzi, zoologo (aterlizzi@units.it)

Nato a Napoli il 31/03/1968. Laureato con lode in Scienze Biologiche con tesi sperimentale in Biologia Marina presso l’Università di Napoli ‘Federico II’. Dottore di Ricerca in Ecologia Fondamentale. Ricercatore (Settore Sc. Discipl. BIO/05) presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali (DiSTeBA) dell’Università degli Studi di Lecce dal dicembre 2001. Docente di Zoologia Applicata. Ha svolto la sua attività di ricerca presso l’Istituto per la Corrosione Marina dei Metalli del CNR di Genova e la Stazione Zoologica di Napoli. La sua attività di ricerca si focalizza sui sistemi bentonici di substrato duro (naturali ed artificiali) e su quelli a fanerogame marine. In particolare, si occupa delle modalità di distribuzione spazio-temporale di popolamenti bentonici associati a tali sistemi anche in relazione ad impatti antropici. Ha partecipato a numerosi programmi di ricerca in collaborazione con Enti ed Istituti di ricerca nazionali ed esteri. È autore/coautore di 90 pubblicazioni scientifiche, delle quali 55 su riviste internazionali con fattore di impatto, 9 capitoli di libri. Referee di 22 riviste internazionali con fattore di impatto. Ha organizzato tre corsi internazionali di disegni sperimentali e analisi statistica uni e multivariata dei dati in ecologia.

Giorgio Caramanna, geologo (giorgio.caramanna@gmail.com)

Nato a Roma il 16 febbraio 1970, attivo come subacqueo dal 1992: mare, acque interne, grotte, immersione sotto il ghiaccio in ambiente Artico. Ha conseguito il brevetto di Scientific Diver della ISSD (International School for Scientific Diving - Italy) ed Advanced European Scientific Diver riconosciuto a livello Europeo. Nel 2001 si laurea in Scienze Geologiche. Nel corso del lavoro sperimentale esplora il sinkhole “Pozzo del Merro”, la più profonda cavità carsica allagata ad oggi conosciuta. Nel 2009 consegue un Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra monitorando, mediante immersioni SCUBA, emissioni di gas vulcanici in ambiente sottomarino. Come Scientific Diver, ha collaborato con: ENEA, INGV, OGS, CNR, Università di Roma “Sapienza”, The University of Texas at Houston, BGR -Servizio Geologico Tedesco. È autore e co-autore di diversi articoli, sia divulgativi sia “peer-reviewed”. Ha partecipato, come uditore, alle riunioni dell’European Scientific Diving Committee. 


Consiglio Direttivo triennio 2013-2015

  • Presidente Massimo Ponti

  • Vicepresidente Carlo Cerrano

  • Segretario Stefano Acunto

  • Antonio Terlizzi

  • Giorgio Caramanna

Consiglio Direttivo triennio 2010-2012

  • Presidente Massimo Ponti

  • Vicepresidente Carlo Cerrano

  • Segretario Stefano Acunto

  • Antonio Terlizzi

  • Giorgio Caramanna

Candidati non eletti per il triennio 2010-2012 in ordine decrescente

Francesco Tiboni, archeologo (francesco.tiboni@alice.it)

Nato a Gavardo, BS, il 01/12/1976, laureato in Paletnologia all’Università degli Studi di Milano, attualmente dottorando presso la Leicester School of Archaeology and Ancient History della University of Leicester. Dal 1998 lavoro come archeologo e dal 2004 come archeologo subacqueo libero professionista per conto dei diversi uffici centrali e periferici del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Tra il 2007 ed il 2009 sono stato membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana degli Archeologi Subacquei di cui, dal dicembre 2009 rivesto la carica di Presidente. Ho diretto decine di scavi e campagne di ricerca subacquea, ho preso parte in qualità di relatore a convegni di archeologia subacquea in Italia ed all’estero e negli ultimi due anni ho tenuto docenze e seminari di archeologia subacquea e navale in Università Italiane, estere ed all’interno di corsi di formazione professionali per Operatori Tecnici Subacquei. Tra il 2005 ed il 2009 sono stato tra i promotori e membro scientifico del progetto internazionale UNESCO per la catalogazione dei siti palafitticoli sommersi dell’arco alpino europeo e dal 2008 sono tutor internazionale della Nautical Archaeology Society. Tra il 2007 ed il 2008 sono stato membro italiano della American Academy of Underwater Sciences.

Roberto Palozzi zoologo e giornalista (roberto.palozzi@uniroma2.it)

Nato a Rieti il 26/07/1973. Laureato in scienze Naturali con tesi sperimentale in Zoologia sull’ecologia delle iguane terrestri delle isole Galapagos (compresa la nuova specie di “Iguana Rosada” scoperta nel corso della spedizione sul Volcan Wolf nel luglio 2005). Dottorato in Biologia evoluzionistica (Zoologia) sulle foche di Weddell - Antartide (Università di Roma “Tor Vergata”, “Smithsonian Institution” National Zoological Park - Washington). Nella stagione 2007/08 è stato l’unico zoologo italiano ad essere inserito nell’USAP (United States Antarctic Program). Giornalista pubblicista (tessera n° 070811), fotografo e operatore video terrestre e subacqueo. Dal 1994 al 2005 Agente Scelto del Corpo Forestale dello Stato. Dal  1993 a oggi collaboratore di numerose testate nazionali (tra cui Il Messaggero, Il Corriere dello Sport, L’Unità, Famiglia Cristiana, fotografare, Almanacco di fotografare, Il Fotografo, No Limits – world, Fotografia reflex, Monte Bianco - outdoor, La rivista del Trekking, Mondo Sommerso, Motociclismo,Viaggia l’Italia), RAI1 “Lineablu”, RAI2 “TG2 Dossier”, RAI3  “Geo & Geo”e RAI Channel. Nel 2007 ha organizzato e diretto il progetto di ricerca scientifica ed esplorazione “Merro Scientific Project” mirato ad indagare la struttura geologica, la biocenosi e l’ecologia del Pozzo del Merro (S. Angelo Romano - RM), la dolina carsica allagata più profonda del mondo. È amministratore unico della società di produzioni audio-visive “EREBUS Productions S.r.l.”. Istruttore subacqueo ANIS (Associazione Nazionale Istruttori Subacquei) – 2° Stella - in possesso anche dei brevetti per immersione fluviale e in alta quota, sommozzatore tecnico e polare (si è immerso sia nelle regioni polari artiche – Isole Svalbard (Norvegia) – che in quelle antartiche - McMurdo e Baia Terra Nova – Mare di Ross - Antartide), dal ’98 al ’01 membro del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico presso la stazione di Rieti.

Giovanni Esentato, operatore tecnico subacqueo e giornalista (giovanniesentato@sommozzatori.com)

Nato a Napoli il 08/07/1953. Diplomato Perito Meccanico nel 1973 a Caserta. Esperienza professionale come giornalista (Ordine dei Giornalisti della Campania tess. N° 088112), fotoreporter, grafico e redattore (“Edizioni del Roma” dal 1988 al 1993, “Il Corriere di Caserta” nel 1994, “Napoli Notte” 1995/1996, “Edizioni del Roma spa” dal 1996 al 2000, “Campania Notizie srl” dal 2000 al 2002, emittente televisiva “TeleLUNA” e “TeleNOSTRA”, “La Mia Barca” presso Edizioni Master spa nel 2006, “Edizioni Graphos srl”). Dal giugno 2000 al giugno 2004 responsabile ufficio stampa del gruppo UEN presso Commissione Europea a Bruxelles. Dal Gennaio 2007 responsabile comunicazione e segreteria Associazione Imprese Subacquee Italiane. Sommozzatore professionista (OTS – Diver Closed Bell – Diving Supervisor (certificato IMCA)) iscritto nei ruoli della Marina Mercantile con specializzazione in sistemi di controllo video e fotografico di strutture sommerse offshore. Coordinatore delle attività didattiche e formative del Consorzio I-UTech (corsi professionali OTS e piloti ROV). Docente incaricato presso Master di medicina subacquea ed iperbarica Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Delegato di AISI presso EDTC (European Diving Technology Commitee). Membro della Commissione Sicurezza di UNI e Responsabile del Gruppo di Lavoro per le Attività Subacquee Industriali dell’UNI (Ente di Unificazione Italiano – Milano). Esperto di Certificazione e Qualifica per le Attività Subacquee della Formazione Professionale della Regione Emilia Romagna. Incaricato per la realizzazione degli standard formativi per le attività subacquee professionali Assessorato alla Formazione Professionale Regione Lazio. Referente del gruppo di lavoro della XI Commissione Lavoro della Camera dei Deputati per il Dpl 344 sulle attività subacquee professionali. Consulente della Guardia Costiera per le Ordinanze di Sicurezza nei lavori subacquei in ambito portuale. Responsabile gruppo subacqueo di Protezione Civile presso la Prefettura di Caserta (decreto prefettizio marzo 1983). Maestro istruttore FIAS, Presidente FIAS sezione territoriale di Caserta, dal 1992 al 2002 membro del consiglio nazionale FIAS.

Carlo Beltrame, archeologo (beltrame@unive.it)

Nato a Venezia 7 aprile 1969, laureato presso l'Università di Padova e specializzato presso quella di Trieste. Dal 2002 al 2006 ha insegnato Archeologia navale all'Università della Tuscia di Viterbo e dal 2001 insegna Archeologia marittima presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. In quest'ultimo ateneo, ha coordinato due Summer Schools in archeologia marittima ed un corso teorico-pratico di introduzione all'archeologia subacquea. Sempre presso quest'ultimo ateneo, è stato progettista e coordinatore del primo master in Archeologia marittima organizzato in Italia. Dal 1998 al 2009, è stato membro del comitato scientifico dell'International Symposium on Boat and Ship Archaeology, di cui ha curato l'edizione di Venezia.Si occupa principalmente di archeologia della costruzione navale e di metodologia della ricerca in archeologia marittima. Lavora su contesti sia di età antica sia di epoca tardomedievale e moderna in Italia e all'estero (dal 2001, dirige lo scavo-scuola sul relitto del Mercurio, naufragato nel 1812 al largo di Punta Tagliamento) ed ha in corso progetti di ricerca su relitti in Calabria e in Croazia. Da circa 18 anni lavora anche come professionista nel settore archeologico ed in particolare nel settore dell'archeologia subacquea come direttore di assistenze, prospezioni e cantieri di scavo specialmente su relitti navali in mare ed in laguna. Con il suo studio associato sta lavorando anche nelle valutazione di impatto archeologico e nella progettazione di parchi archeologici subacquei in Italia e in Libia.

Michele Magri, biologo (micmagri@gmail.com)

Nato a Livorno il 28 maggio 1967 residente in Via Falcucci, 76 57015 Quercianella (LI), Italia, in possesso del diploma di "Aspirante al comando di navi mercantili" conseguito presso "Istituto Tecnico Nautico A. Cappellini" di Livorno nell’anno accademico 1986, laureato in "Scienze biologiche" con indirizzo "Ecologico/Biologico Marino" conseguita presso “Università degli Studi di Pisa" nel Novembre 1995. Titolo della tesi sperimentale: “Riforestazione dei fondali infralitorali mediante trapianto di rizomi di Posidonia oceanica (L.) Delile”. Iscritto all’Albo dell’Ordine dei Biologi (N. 016908) con abilitazione alla professione di biologo. Prestato servizio in Marina Militare con il grado di "Sottocapo Nocchiere" su nave "Amerigo Vespucci" durante la campagna ecologica "Acquarius" svoltasi nel Mar Mediterraneo e Nord Europa. In possesso del libretto di sommozzatore professionale (OTS) iscritto al Compartimento Marittimo di Livorno con la qualifica di Operatore Tecnico Subacqueo, Patente Nautica per Nave da Diporto (oltre i 24 metri), Titolo di Conduttore per le imbarcazioni da diporto adibite a noleggio (Skipper) rilasciato dalla Capitaneria di Porto di Livorno, Qualifica di operatore addetto ai controlli non distruttivi subacquei di strutture sommerse ed off-shore del RINa Registro Italiano Navale, Operatore subacqueo della Protezione Civile, Istruttore subacqueo Nitrox e Trimix della I.A.N.T.D, Istruttore P.A.D.I, Ricercatore Scientifico Subacqueo rilasciato dalla I.S.S.D. (International School for Scientific Diving). Per 10 anni responsabile e comandante del battello oceanografico dell’ARPAT. Attualmente libero professionista con incarichi sia nazionali che internazionali relativi a valutazioni ambientali, progetti di ricerca e consulente per mass media.

Rosa Linda Testa, laureanda in Scienze Ambientali (testarosalinda@alice.it)

Nata a Sorrento il 18/11/1981. Laureanda presso l’Università degli studi di Napoli Parthenope, CdL Scienze Ambientali – lavoro di tesi (in chiusura): Fenologia dell'’alga alloctona invasiva Caulerpa taxifolia nell’Area Marina Protetta Punta Campanella. Ha partecipato a campagne di campionamento sulla nave Oceanografica “Universitatis”, ha fatto esperienze di laboratorio presso il Centro Campano Tecnologie e Ambiente (C.C.T.A.), a collaborato con I.S.S. Roma per indagini su suoli soggetti a bonifica, con Castalia Ecolmar per prevenzione e prime misure da intraprendere in caso di inquinamento marino da idrocarburi presso le Aree Marine Protette. Dal 2000 ad oggi collabora con l’Area Marina Protetta Punta Campanella dove attualmente è responsabile dell’attività di Controllo e Monitoraggio subacqueo. Dal 2003 ad oggi vice presidente della Biosphera arl, società di servizi in campo ambientale che collabora con IAMC-CNR, Regione Campania, soc. Bioservice, etc. Ha partecipato al corso “corso di formazione “la gestione del paesaggio marino nelle politiche di sviluppo del territorio” (STOA’), con particolare riferimento alle politiche di finanziamento regionali, nazionali ed europee, e al corso formativo per ricercatore scientifico subacqueo (I.S.S.D.). In possesso dei brevetti Padi: Dive Master, EFR, specialità Deep diver, Nitrox.

Massimo Capulli, archeologo (massimo.capulli@uniud.it)

Laureato in lettere indirizzo archeologico presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, con tesi in archeologia subacquea A.A. 1997-98. Vado sott’acqua dal 1989 e negli anni dell’università ho conseguito da prima il brevetto di Istruttore di Primo Grado FIPSAS, poi quello di DiveCon Instructor della SSI e Nitrox Instructor SNSI; e lavorato per tredici mesi in una piccola azienda di attrezzature subacquee in provincia di Brescia: la Best Divers s.r.l.. Dopo la laurea, ho intrapreso la carriera di archeologo subacqueo libero professionista. Dopo un periodo di 26 mesi da dipendente di una ditta di lavori subacquei, IDRA di Venezia, ho ripreso la libera professione e successivamente nel 2004 dato vita ad uno studio professionale: Andreia. Attualmente sono docente a contratto di Metodologie della Ricerca Archeologica, modulo di Archeologia Subacquea presso l’Università degli Studi di Udine. Durante la mia carriera di archeologo ho diretto e condotto decine di campagne di scavi subacquei tra cui: lo scavo dei relitti di Lazise (VR), Agropoli (SA), dei Tubi (VE), della Rocchetta 1 (VE), di Caorle (VE). Ho partecipato come direzione Lavori al Progetto Archeomar del MiBAC e per conto del MAV coordinato un progetto per lo studio della dinamica insediativa nella laguna di Venezia. Oltre a svariati articoli scientifici ho pubblicato una monografia dal titolo: Le navi della Serenissima. La "galea" di Lazise, Venezia 2003 (Marsilio editore).

 


Privacy Policy

Questo sito utiliza un sistema di conteggio dei visitarori che assicura il completo anonimato, nessuna informazione sul visitatore è archiviata e/o trasmessa ad altri. 

Ad ogni modo puoi modificare le impostazioni del servizio di Web Analytics ShinyStat.


Associazione Italiana Operatori Scientifici Subacquei

c/o Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali in Ravenna, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Via S. Alberto 163, 48123 Ravenna (Italy)

C.F.: 92072600395 - e.mail: info@aioss.info opostmaster@aioss.info